menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Moda, Styling e Fashion Blogging

Moda, Styling e Fashion Blogging

Finalmente è arrivato il secondo weekend del Master in Comunicazione e Giornalismo di Moda di Eidos Communication. 

L’entusiasmo di rivedere le compagne di questa avventura appena cominciata e di incontrare nuovi professionisti della moda, è raddoppiato.

Oggi in aula con noi, a presentarci l’affascinante mondo dello shooting, ci sono il fotografo di moda Antonio Barella, e la stylist Lucia de Grimani.

Siamo tutte curiose di scoprire cosa si nasconde dietro questa stilosa parola anglosassone.

Styling: "Capacità di mettere insieme le cose in un modo visivamente piacevole."

Esistono vari tipi di Styling. Vediamoli insieme:

FASHION STYLING

  • Dedicato all’industria dell’intrattenimento come il cinema e la tv. Il fashion stylist si occupa di curare lo styling per film, videoclip o spot pubblicitari, è un vero e proprio costumista, infatti è detto anche guardarobe stylist;

  • Dedicato alla cura dell’immagine. Esistono tre figure per questo settore: personal stylist, celebrities stylist e personal shopper. Quest’ultimo ha a che fare con persone comuni, deve avere un occhio particolare per forme e colori dovendo valorizzare la silhouette e l’incarnato, e ha una preparazione a 360° dato che si occupa anche di trucco e capelli.

  • Dedicato all’industria della stampa. Qui il fashion stylist si occupa dello styling di servizi fotografici, look book, e cataloghi sia life style che editoriali per cui virtuosismo stilistico e creatività sono necessari.

FOOD STYLING 

Il cui scopo è vendere cibo. Spesso il food stylist è un cuoco, che conosce tecniche e segreti per preparare cibo che non è da mangiare ma da fotografare.

PROP STYLING 

il Prop Stylist o anche Set Designer ha il compito di preparare uno scenario bello al fine di produrre un’immagine efficace.

RUNWAY STYLING

La figura di Runway Stylist affianca lo stilista durante tutta la settimana della moda, e da una visione del prodotto finito.

ON-OFF/ DIGITAL STYLING

È abbastanza recente, dato che la figura del digital styling nasce con l’e-commerce.

HAIR STYLING

Gli hair stylist sono veri e propri stilisti del capello.

Aspiranti Fashion Stylist

Dopo un’intera giornata estasiate dai lavori di risonanza internazionale di Antonio Barella e Lucia de Grimani, che ci hanno fatto innamorare di questo mondo, siamo tutte piacevolmente indecise su quale strada percorrere.

Non ci resta che aspettare con ansia il giorno dello shooting fotografico di moda all’interno dello studio fotografico Orizzonte, in modo da poter vestire i panni di Fashion Stylist e risolvere i nostri dubbi, divertendoci e imparando.

FASHION BLOGGING

Il secondo giorno siamo state in compagnia della Fashion Blogger Ida Galati, che solo qualche anno fa era seduta tra i banchi del Master Eidos proprio come noi.

Ci ha raccontato la sua esperienza, dandoci pratici consigli su come comunicare attraverso il web nella maniera più efficace.

Nella prima parte della giornata abbiamo appreso le nozioni base sulla comunicazione di moda on line, per cui valgono regole diverse rispetto al giornalismo tradizionale.

Come scrivere un articolo di moda per un blog

Il testo deve essere a piramide rovesciata, ossia partire dalle conclusioni, arrivando al punto già nelle prime righe.

È molto importante imparare a utilizzare al meglio alcune tecniche tecniche di SEO (Search Engine Optimization), sfruttando anche Google Trend, e come gestire i vari plug-in di WordPress, piattaforma indispensabile per un blogger.

A questo punto eravamo pronte per scrivere un pezzo di moda per un blog, proprio come se fossimo delle vere Fashion Blogger.

Un altro weekend, ricco di insegnamenti e testimonianze che ci aiutano a capire meglio le dinamiche di questo complesso mondo, è trascorso.

Al prossimo!


ADELE NATALE
24 anni, una laurea in scienze della moda e del costume e un master in marketing e strategie digitali. Communication lover, fashion addict , curiosa e versatile, equilibrata come una bilancia e normalmente stravagante, ama usare ossimori. Sazia la fame di conoscenza leggendo libri e la realtà che la circonda, viaggiando nel mondo e dentro sé, difendendo il gnỗthi seautón dell’oracolo di Delfi. Ha lavorato nell’organizzazione di eventi. Project manager e social media manager, per acqua di cocco Ococo o per un think tank politico non fa differenza, l’importante  è comunicare. Perché la comunicazione non ha bandiera o religione, è semplicemente un bisogno universale.


** Non perderti neanche un weekend del Master in Comunicazione e Giornalismo di Moda. Segui l'hashtag #MasterModaEidos su Facebook e Twitter! **


Potrebbe interessarti anche: