menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

I tre consigli per aprire il tuo blog

I tre consigli per aprire il tuo blog

Hai mai pensato di aprire un blog? Al giorno d’oggi è molto facile iniziare a pubblicare contenuti scritti, editoriali, analisi e opinioni tramite questo strumento, semplice e potente. Introdotto ormai da alcuni anni il blog – abbreviazione di weblog, ovvero diario online – è un piccolo giornale autoprodotto in cui sei proprio tu a decidere cosa e quando sottoporre all’attenzione del pubblico.

 

Si fa un gran parlare sia della crisi del giornalismo sia dei blog come strumento superato, tuttavia è un fatto che i principali giornali online (come l’Huffington Post o il Fatto Quotidiano) ricevano una parte dei loro introiti proprio attraverso i loro blogger: questo perché ancora oggi un buon blog è capace di costruire un momento di riflessione, opinione e dibattito di cui il settore dell’informazione non può fare a meno.

Master in giornalismo Eidos Communication - Corsi di alto livello

I tre consigli per il tuo blog

Questi sono i nostri tre consigli per realizzare un blog di successo su una delle moltissime piattaforme a disposizione (Wordpress e Blogger le più note, ma ce ne sono moltissime altre); le tre parole chiave rimangono passione, multimedialità e narrazione.

Vuoi specializzarti in giornalismo? Qui le info sul master Eidos, da ottobre la XXXV edizione

1) Passione: sono i ragazzi di The Minimalist, blog che si concentra sul lifestyle, ad elencare i migliori consigli per aprire un blog nel 2018. I loro suggerimenti ruotano intorno al concetto di passione: “Quando si tratta di essere un blogger, è importante chiedersi quale sia la nostra passione. Correre? Cucinare? Essere genitori? Hai trovato la tua passione? Se sì, qualunque cosa sia, scrivine”. E’ proprio lo scrivere per passione che produce il primo obiettivo di un blogger, ovvero la creazione di una nicchia: avere personalità, scrivere con competenza di un argomento, essere l’unico a poter fornire quel tipo di valore aggiunto è il primo passo per fondare intorno alla propria scrittura una affezionata comunità di lettori.

2) Multimedialità: proprio per raggiungere questo obiettivo è necessario ricordarsi di comunicare le proprie idee e il proprio valore con semplicità, riuscendo ad arrivare alla maggior quantità di persone raggiungibili. Ogni singolo utente sulla rete può essere raggiunto e interessato ai propri contenuti e alle proprie proposte, basta parlare il linguaggio giusto. In questo senso la multimedialità è una parola essenziale: lo scritto è solo uno dei linguaggi, ricordati sempre che esistono i social network che hanno un loro specifico linguaggio, che esistono i video che sono uno strumento potente – alcuni blogger pubblicano i loro contenuti direttamente sottoforma di video, diventando vlogger.

 

Master in giornalismo Eidos Communication - Corsi di alto livello

 

3) Narrazione: le principali realtà che oggi investono sul blogging, oltre ai giornali, sono le aziende. Questo perché si è registrato come il racconto della vita aziendale riesca a tenere insieme la narrativa di qualità e i risvolti commerciali: raccontando bene una buona storia, insomma, si raggiungono dei risultati concreti. Ecco perché è essenziale avere sempre una storia da raccontare, comunicare sempre contenuti inediti; serve essere curiosi e attenti alle proprie passioni costruendo un media che abbia autorevolezza, qualcosa su cui i lettori possano sempre contare.

Per aprire un blog puoi ora dirigerti su uno dei tanti servizi online che ti consentiranno di costruirti il tuo pubblico e di esprimere le tue idee in piena libertà. Ricordati però che per scrivere con competenza è necessario investire su sé stessi e sulla propria formazione perché non si smette mai di imparare e, sopratutto, il pubblico al giorno d'oggi è istruito ed educato e legge più volentieri contenuti approfonditi e di qualità. 

Potrebbe interessarti anche: