menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Come ci si prepara per le interviste? Cosa dobbiamo sapere prima di andare in TV? Un weekend sul Media Training con Spin Doctor, Giornalisti e Autori Televisivi!

Come ci si prepara per le interviste? Cosa dobbiamo sapere prima di andare in TV? Un weekend sul Media Training con Spin Doctor, Giornalisti e Autori Televisivi!

Come si prepara l’intervista di un personaggio politico? Quali sono i segreti che si nascondono dietro le sue risposte? Cos’è un soundbite? E come si costruisce un messaggio?

Questi sono solo alcuni dei temi che abbiamo affrontato sabato 6 e domenica 7 giugno all’interno della XIX edizione dell’Executive Master in Comunicazione Politica e Marketing Elettorale organizzato da Eidos Communication.
Dopo la fase di lockdown, riprendiamo le lezioni, in modalità web ma con la stessa intensità e lo stesso entusiasmo!

Con Nicola Bonaccini, giornalista ed esperto di comunicazione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché media trainer, Spin Doctor e direttore didattico del Master, abbiamo analizzato le fasi preliminari all’intervista e in generale il ruolo del nostro Spin Doctor nelle relazioni con i media.

Fase 1- PREPARAZIONE: chi condurrà l’intervista? quando? per quale testata? È un programma tv, un’intervista radio, una diretta, una differita? Sarà dal vivo o in collegamento?

Il nostro consulente politico deve avere sufficienti elementi per capire se è utile o rilevante concedere l’intervista. Per deciderlo, bisogna sempre chiedersi se i temi che saranno trattati nella trasmissione sono in linea con la storia, il percorso e l’obbiettivo del politico che sta seguendo.

Se decidiamo di concedere l’intervista, ricorda che quando il politico risponde a domanda il 50% è risposta ma l’altro 50% è il suo messaggio politico.

E come si costruisce il messaggio? Ovvero… l’altro 50% di risposta? La maggior parte delle volte infatti, tranne i casi i cui ci troviamo di fronte a politici che sono già abili comunicatori (per natura o esperienza), i nostri personaggi potrebbero essere un po’ impacciati, poco sintetici nei contenuti, potrebbero non avere una buona gestualità o mimica facciale o il tono di voce piuttosto piatto. E qui intervengono i nostri Spin Doctor per curare contenuto e contenitore!

Fase 2 - STUDIOALLENAMENTO: Il nostro politico deve allenarsi insieme a noi e fare tante prove. Dovrà lavorare sui contenuti, sui messaggi (il piano verbale) e sul contenitore (il piano non verbale e il para-verbale). Un bravo Spin Doctor saprà riconoscere i suoi spazi di miglioramento e opererà in maniera costante su questi.

Fase 3 - INTERVISTA: Il politico, da noi ben preparato e allenato, sarà ora pronto per rilasciare l’intervista, rispondere alle domande del giornalista ma anche trasmettere il suo messaggio politico (l’altro 50% di risposta). Munito di un “foglietto” con i nostri appunti, sarà in grado di aggiungere i suoi argomenti (due o tre, non di più) e lanciare i suoi messaggi politici. Ogni tema di cui parlerà avrà il suo soundbite e cioè il “virgolettabile”, quella frase ad effetto che farà la notizia e che verrà rilanciata dai media. Il nostro politico sarà strategico e sintetico e sarà in grado di dire tutto con la stessa brevità e la stessa efficacia di un tweet.

Le due giornate di lezione hanno inoltre visto la docenza di Andrea Pennacchioli, autore e conduttore di Omnibus - LA7 e Giommaria Monti, autore di Cartabianca - Rai3. Da loro abbiamo ricevuto ulteriori strumenti di analisi e di riflessione e ci hanno svelato i trucchi sul dietro le quinte, il tutto in un clima interattivo e partecipativo, di dialogo e confronto. Ci hanno spiegato, ad esempio, che le trasmissioni sono tutte diverse e che è necessario prepararsi adeguatamente per ciascun format in modo da riuscire ad essere sempre efficaci!

Per farlo, dobbiamo studiare i tempi della trasmissione, i ritmi dei conduttori e anche il tipo di ospiti che in genere vengono invitati  a partecipare. Può trattarsi di un programma che richiede un approfondimento maggiore e che quindi concede il tempo sufficiente a dare risposte più lunghe. O possiamo essere invitati a un programma che vuole invece risposte brevi e sintetiche per cui sarà necessario imparare a riassumere i nostri concetti per comunicarli in maniera più efficace!

Insomma, ancora una volta un weekend ricco di informazioni e spunti di riflessione per i futuri Spin Doctors italiani.

Vi diamo appuntamento a Luglio. Stay tuned!!